Piscines Magiline

Le nostre schede pratiche

Piscine Magiline > I nostri prodotti > Manutenzione > Le nostre schede pratiche

Quale terrazza/spiaggia scegliere per la vostra piscina Magiline ?

Quale terrazza/spiaggia scegliere per la vostra piscina Magiline ?

La scelta di una spiaggia o di un prato intorno alla piscina è un elemento fondamentale.

Si tratta soprattutto di chiedersi quale sarà l'utilizzo degli accessi della futura piscina: saranno un semplice luogo di passaggio e/o un luogo intorno al quale si daranno feste con gli amici? Oppure, questi accessi si faranno molto più discreti in un angolo del giardino, dedicati solo alla quiete? Nel secondo caso (luogo discreto) ci si può accontentare di un prato, di grande effetto fino ai bordi della piscina, mentre nel primo caso (passaggio/feste)è indispensabile una spiaggia.

E' importante stabilire chiaramente la fisionomia della futura spiaggia/terrazza: il suo aspetto pratico, ossia la sua ubicazione nel giardino, il suo impiego nonché il tempo trascorso intorno alla piscina.

In funzione del tempo, la spiaggia dovrà essere più o meno elevata rispetto al resto del giardino. Anche l'estetica va presa in considerazione. Lastre, pavimentazione, pietre, legno, pietra ricostituita...? La spiaggia deve intonarsi al suo ambiente. In questo senso, la scelta del materiale della spiaggia (o dei bordi) si rivela essenziale. Occorre inoltre tener presente il comportamento di questi materiali con il passare del tempo per evitare brutte sorprese...

Non appena le scelte estetiche saranno chiare, informatevi a proposito della pendenza d'evacuazione delle acque piovane e di scolo del vostro terreno. Tale pendenza infatti è sottoposta a regole, quindi non esitate a domandare consiglio al vostro consulente - venditore Magiline.

Manutenzione dei vostri bordi Magiline

Manutenzione dei vostri bordi Magiline

Qualunque sia il materiale da voi scelto per i bordi della vostra piscina (pietre, legno, piastrelle, lastre o pietra ricostituita) occorre pur sempre un minimo di manutenzione da non trascurare affinché gli accessi alla piscina rimangano puliti in qualunque stagione.

Magiline propone una gamma di prodotti di manutenzione appositamente formulati per questi bordi. La bellezza e la longevità della vostra piscina Magiline, sottoposta alle aggressioni esterne, ne dipendono di conseguenza! Non dimenticate inoltre che alcune coperture di sicurezza destinate allo svernamento della vostra piscina possono ricoprire i bordi, per una protezione ottimale.

Svernamento della vostra piscine Magiline

Svernamento della vostra piscine Magiline

Scegliere la propria piscina, significa anche scegliere una modalità di svernamento.

- Quando l'estate volge al termine, la piscina e relativi accessi vanno preservati dall'inquinamento (foglie secche, terra, sporcizia, sviluppo di alghe e depositi calcarei, ecc.) o dalle intemperie.

- Magiline propone varie soluzioni di svernamento, da esaminare con il vostro venditore di fiducia in funzione delle vostre necessità: coperture di sicurezza o coperture telescopiche alte. Queste ultime permettono inoltre di utilizzare la propria piscina Magiline come una piscina coperta e mantengono la temperatura dell'acqua grazie all'effetto serra.

Trattamento durante le vacanze

Trattamento durante le vacanze

Se vi assentate per più di 8 giorni durante le vacanze e se non possedete un impianto di dosaggio automatico per il trattamento dell'acqua, pensate a coprire la vostra piscina, non interrompete il sistema di filtrazione, ma dimezzate il tempo previsto in funzione della temperatura. Ciò procurerà anche un certo risparmio energetico! Pensate anche a pulire il filtro a cartuccia.

Infine al vostro ritorno, vi raccomandiamo di effettuare un lavaggio controcorrente anche se l'acqua vi sembra impeccabile e di procedere alla pulizia del filtro.

Funzione

Funzione

Con l'arrivo delle belle giornate Magiline vi fornisce alcuni consigli per garantire la messa in funzione della vostra piscina all'inizio della stagione e approfittare rapidamente dei suoi pregi.

- Mediante il pulitore a spazzola, pulite la linea d'acqua e spazzolate le pareti e i bordi della piscina. Eventualmente procedete ad un trattamento d'urto per eliminare efficacemente le alghe e altri microrganismi. 
- Regolate il livello dell'acqua, eventualmente mettete in azione l'aspiratore automatico.
- Pulite il filtro e lasciate funzionare la filtrazione per almeno 24 ore.
- Infine, regolate il pH dell'acqua: ora potete utilizzare la vostra piscina!

Manutenzione del vostro liner Magiline

Manutenzione del vostro liner Magiline

La durata del liner dipende interamente dalla cura che l'utente apporta alla manutenzione della sua piscina.

 La posa effettuata secondo le regole descritte nel Manuale di posa MAGILINE non basta; infatti la buona conservazione del liner dipende anche dalla continua manutenzione dell'acqua, dal mantenimento del suo pH, dal tasso dei prodotti di trattamento e da un controllo dei procedimenti del trattamento stesso, affinché l'acqua sia esente dai microrganismi generatori di macchie e degradi vari.

La buona tenuta del liner nel tempo dipende da una manutenzione regolare dell'acqua (almeno una volta alla settimana) dal controllo del pH e dalla concentrazione dei prodotti di trattamento. I sovradosaggi prolungati o ripetuti sono controproducenti (scolorimento e apparizione di grinze). Un utente non deve mai lasciare la propria piscina esente da trattamento di filtrazione.

- Occorre anche sorvegliare la presenza di particelle metalliche e derivati in quanto generatori di macchie e degradi vari. Il solfato di rame e relativi derivati (utilizzati talvolta come alghicidi) sono rigorosamente vietati (macchie verdi/nere indelebili).

- La linea d'acqua è particolarmente sensibile ai depositi (calcare, prodotti grassi, inquinamento) e sottoposta all'aggressione degli UV. Quindi dovrà essere oggetto di una regolare pulizia impiegando prodotti adatti, non abrasivi, esenti da solventi e compatibili con il liner.

- Il liner è sensibile alle elevate temperature dell'acqua. Si consiglia quindi di non lasciare a lungo la vasca ad una temperatura superiore a 28° C.

- Per lo svernamento della piscina, si consiglia di collocare le protezioni antigelo alla superficie della piscina, svuotare i tubi, otturarli e riempire di nuovo la piscina per evitare lo spostamento del liner in caso di risalita d'acqua sotto il liner stesso. Una copertura di svernamento sarà utile per opacizzare la piscina e impedire lo sviluppo di batteri e alghe.

- Si consiglia di non abbassare il livello della piscina perché il livello delle falde potrà essere superiore a quest'ultimo. In questo caso, il liner non sarà più sotto tensione a causa dello sbilanciamento delle pressioni. Quindi il rischio di pieghe è alto.

- E' vietato svuotare la vasca in assenza di un professionista.

Alcune informazioni sulle cause generatrici di pieghe del vostro liner, dopo il riempimento della vostra piscina

- Presenza d'acqua sotto il liner.

- Incompatibilità chimica fra il liner e il suo supporto (polistirene, scotch PVC).

- Utilizzo di prodotti di trattamento incompatibili con le membrane liner (PVC plastificato).

- Temperature d'acqua troppo elevate, valore del pH troppo debole (acido).

- Contatto di prodotti di trattamento non sciolti (tutti i prodotti solidi a base di cloro o bromuro vanno sciolti prima della loro introduzione nell'acqua).

- Scarico totale o parziale della piscina.

- Si consiglia di non procedere allo svuotamento totale della piscina. Si consiglia invece di rinnovare almeno il 30% dell'acqua nel corso dell'anno. Nondimeno se lo svuotamento totale è veramente necessario, occorre fare regolare il liner da un professionista secondo il metodo di posa MAGILINE.

Alcune informazioni sulla tenuta delle tinte del vostro liner

- In via generale, i liner subiscono uno scolorimento normale a causa dell'invecchiamento. Si rammenta che l'errato utilizzo dei prodotti alogenati (CL2 o BR2) per il trattamento dell'acqua può favorire e accelerare lo scolorimento della membrana.

- I trattamenti d'urto con prodotti alogenati, prolungati o molto frequenti, sono anch'essi nocivi alla buona tenuta delle tinte. Più la tinta iniziale è scura, più lo scolorimento sarà visibile e irreversibile.

- La linea d'acqua è particolarmente sensibile ai vari depositi (calcare, prodotti grassi) fissati dai raggi solari. Una mancanza di regolare manutenzione della linea d'acqua causa una penetrazione dei predetti depositi nel cuore della membrana, rendendo la pulizia impossibile.

- Occorre praticare una pulizia minuziosa e regolare, utilizzando prodotti adeguati non abrasivi, esenti da prodotti incompatibili con la membrana, Si consiglia di non utilizzare prodotti detergenti non specifici per piscine.